"San Siro sarà la casa nerazzurra"

sansiro700

Dalla stagione 2018-19 la casa dell'Inter sarà probabilmente il Meazza, in versione "inglese", più bello e più moderno con una capienza forse ridotta a 50-60mila posti, con negozi, ristoranti e senza panchine a bordo campo. 

A sostenerlo è Chiara Bisconti, Assessore per il benessere, la qualità della vita, lo sport e il tempo libero di Milano che ha fatto il punto delle trattative fra la società nerazzurra e il Comune di Milano: "L'Inter ha mostrato grande interesse verso il Meazza. Questo ci fa piacere perché vogliamo che San Siro resti vivo, si ammoderni, cresca, diventi sempre più bello".

L'idea di massima, non esistono ancora progetti sulla carta, è di trasformare San Siro con capienza ridotta a 50-60 mila posti e col il terzo anello suddiviso tra negozi e ristoranti.

L'assessore sembra però escludere la vendita a titolo definitivo dello stadio, come invece vorrebbe Thohir, preferendo invece una concessione di 99 anni, sempre che il Milan riesca a costruirsi il suo stadio. Il prossimo incontro previsto fra le parti è fissato per aprile.

Intanto continua il restyling del Meazza in vista della finale di Champions: "I lavori sono a ottimo punto. A fine campionato partirà la fase più impegnativa con il rifacimento della tribuna rossa", ha concluso l'assessore Bisconti.