L'ascensore

Ciao Peppino, quella sera che mi "fregasti" l'ascensore al Meazza, rimarrà un ricordo indelebile nella mia memoria. Non mi sfiorò neanche la mente l'idea di arrabbiarmi, perché con quello che hai dato all'Inter puoi tutto, nel lecito chiaramente. Ci manchi tanto. (MATTEO BONVICINI)